Accedi

Biomedica

Ingegnere esperto in biomedica

L’Ingegnere Biomedico si occupa di:

  • pianificazione,
  • progettazione,
  • sviluppo,
  • direzione lavori,
  • stima,
  • installazione,
  • collaudo,
  • gestione,
  • controllo,
  • manutenzione,
  • verifica e valutazione di appropriatezza tecnologica di progetti-prodotti-processi,
    di formazione e assistenza all’uso,

relativamente a dispositivi medici e diagnostici in-vitro, di materiali, macchine ed impianti per la salute, sia nella libera professione sia nelle imprese manifatturiere o di servizi che nelle Amministrazioni Pubbliche, Enti privati ed Istituti di Ricerca.

L’Ingegnere Biomedico nello svolgimento del suo compito può anche coadiuvare il personale medico, odontoiatrico e sanitario nell’applicazione delle tecnologie a favore del paziente senza compiere specificatamente atti diagnostici, terapeutici o di riabilitazione.

La certificazione può essere rilasciata nelle seguenti specializzazioni:

  • Ingegneria Clinica
  • Tecnologie Biomediche
  • Tecnico Commerciale e Manageriale

Il candidato può tuttavia scegliere una diversa dizione per la propria specializzazione, come abito su misura, che sia però coerente con i requisiti di base qui descritti.

La certificazione in biomedica è propedeutica all’iscrizione all’albo nazionale ….. in conformità alla legge ….

 


La certificazione è rilasciata su due livelli:

 

Certing Advanced

La certificazione Certing Advanced comprova la competenza professionale in un’area di specializzazione per mezzo dell’esperienza acquisita nell’espletamento autonomo di incarichi professionali, o nell’esercizio di mansioni direttive che hanno comportato assunzione personale di responsabilità. Per accedere è necessario aver maturato un’esperienza di lavoro dopo la laurea di durata non inferiore a 7 anni, di cui almeno 5 nell’area di specializzazione per la quale è stata richiesta la certificazione, ed essere attivo in tale area di specializzazione.

 

Certing base

La certificazione Certing (di base) comprova la competenza professionale in un campo per mezzo dell’esperienza acquisita svolgendo attività professionali che hanno comportato l’assunzione di responsabilità personali, sia pure in collaborazione con altri professionisti. Per accedere è necessario aver maturato un’esperienza di lavoro dopo la laurea di durata non inferiore a 4 anni, di cui almeno 2 nel comparto per il quale è stata richiesta la certificazione, ed essere attivo in tale comparto.

File collegati

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia consapevole. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi